EUROPEAN SUBSIDIES FOR THE PURCHASE OF AN E-BIKE - ITALY


NATIONAL LEVEL

Bike Bonus 2020: who can request it and until when

One of the bonuses set forth in the new decree is the Bike Bonus, the subsidy given by the state for the purchase of electric vehicles, bicycles, scooters and hand bikes. A bonus that has caused much discussion for its actual need, but which can be considered a good start to reduce excessive pollution in Italian cities with a large number of populations, such as the city of Florence.

The Bike Bonus, in fact, is not given to all Italian municipalities. Only residents of municipalities that have more than 50,000 inhabitants, the regional capitals and the so-called metropolitan cities, which in Italy are fourteen in all, can benefit from the bonus : Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Genoa, Messina, Milan, Naples, Palermo, Reggio Calabria, Rome Capital, Turin, Venice and Florence.

  • The subsidy is 60% of the purchase value for a maximum of 500 euros
  • The voucher is retroactive to May 4, 2020, therefore starting at the end of Phase 1, and will last until December 31, 2020
  • Every adult resident in the municipalities concerned has the right to a bonus for the purchase of only a bicycle, e-bike or micro-mobility vehicle.

Source: https://www.bikeitalia.it/bonus-mobilita-2020-e-incentivi-per-acquisto-bici-come-funziona/

Access the platform: https://www.buonomobilita.it

The below references come from the page https://www.mobilita-elettrica.it/mobilita/incentivi-biciclette-elettriche/

Mappa dei comuni che erogano incentivi (in ordine alfabetico)
Ultimo aggiornamento: 23/09/2020

Bari incentivi biciclette elettriche mobilita elettrica

BARI
Nell’ambito del Progetto M.U.V.T. – Mobilità Urbana Vivibile e Tecnologica, il Comune di Bari ha emesso un bando che assegna incentivi economici destinati all’acquisto di biciclette elettriche nuove di fabbrica e ricondizionate per uso urbano, non sportivo.
L’incentivo concesso ai soggetti beneficiari non potrà superare il 50% della spesa sostenuta per l’acquisto, fino ad un massimo di 250 euro.
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.

Bologna incentivi biciclette elettriche mobilita elettrica

BOLOGNA
La giunta guidata da Virginio Merola ha dato il via libera all’erogazione dei contributi per l’acquisto di biciclette e cargo bike a pedalata assistita.
Il fondo stanziato dalla Giunta comunale ammonta a 300 mila euro, messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La richiesta del suddetto contributo si potrà presentare a partire dal 3 Dicembre 2019.
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.

Cesena incentivi biciclette elettriche mobilita elettrica

CESENA e CESENATICO
I Comuni di Cesena e Cesenatico hanno varato il progetto congiunto “Mobilità sostenibile 2.0”: incentivi economici per chi decide di rinunciare all’auto e di andare al lavoro in bicicletta.
L’iniziativa denominata “Al lavoro in bicicletta” si svolge da giugno a novembre e prevede un incentivo di 25 centesimi per ogni chilometro del percorso da casa al lavoro, con un tetto massimo di 2,50 euro al giorno e di 50 euro al mese.
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.

Concorezzo incentivi biciclette elettriche mobilita elettrica

CONCOREZZO (MB)
È stato rinnovato anche per il 2020 il fondo comunale per il sostegno dell’acquisto delle biciclette elettriche da parte dei concorezzesi. Potranno accedere al contributo tutti i cittadini residenti nel comune di Concorezzo con età superiore a 14 anni interessati all’acquisto di una bicicletta elettrica a pedalata assistita.
Il contributo previsto è pari a 100 euro per i richiedenti fino a 65 anni di età e di 150 euro per i richiedenti con più di 65 anni.
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.

Fiorano modenese incentivi biciclette elettriche mobilita elettrica

FIORANO MODENESE (MO)
L’amministrazione comunale di Fiorano Modenese è da tempo impegnata in politiche volte a favorire iniziative di mobilità sostenibile, per questo mette a disposizione per i cittadini residenti e per le Onlus contributi destinati all’acquisto di biciclette a pedalata assistita .
Il contributo erogato è pari al 50% del prezzo di acquisto (Iva compresa) del mezzo e per una cifra massima di 200 euro.
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.

Ozzano Emilia incentivi biciclette elettriche mobilita elettrica

OZZANO DELL’EMILIA (BO)
L’amministrazione comunale del comune di Ozzano dell’Emilia, in provincia di Bologna, finanzia un bando per l’assegnazione di eco-incentivi ai residenti, con l’obiettivo di ridurre le sostanze inquinanti emesse in atmosfera.
Questo bando, che finanzia l’acquisto di ebike, scooter e auto elettriche, concede contributi da 200€ fino ad un massimo di 500€.
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.

San Lazzaro Di Savena incentivi biciclette elettriche mobilita elettrica

SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)
Il Comune di San Lazzaro di Savena ha riaperto il bando per l’assegnazione degli incentivi per l’acquisto di bici elettriche, pari a euro 250,00.
Per presentare domanda di contributo è necessario che l’acquisto della bici, ciclomotore e motoveicolo elettrico siano avvenuti dal 1 gennaio 2016 in poi.
Le domande saranno accolte sino ad esaurimento fondi.
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.

Trento incentivi biciclette elettriche mobilita elettrica

TRENTO
Il piano per la mobilità elettrica della Provincia autonoma di Trento, prevede oltre 20 milioni di euro per i i prossimi 5 anni atti a promuovere molteplici azioni rivolte ai privati, le aziende e gli enti locali.
Sono attive agevolazioni per l’acquisto di autoveicoli elettrici per i cittadini, incentivi per l’installazione di colonnine per la ricarica per privati e aziende, ed infine contributi per le aziende che incentivano i percorsi casa-lavoro con ebike.
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.

Provincie che erogano incentivi (in ordine alfabetico)

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO
Incentivi messi in campo dalla Provincia per incentivare l’acquisto di biciclette elettriche riservato ai residenti dei cinque maggiori centri urbani: Trento, Rovereto, Pergine, Arco e Riva del Garda. Potrà fare domanda solamente chi dimostrerà di potersi recare al lavoro in bicicletta all’interno di questi territori.
Il modulo di richiesta dovrebbe arrivare online e la procedura sarà totalmente digitale. Il contributo potrà coprire fino al 50% della spesa.
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.

Regioni che erogano incentivi (in ordine alfabetico)

Emilia-Romagna incentivi biciclette elettriche mobilita elettrica

EMILIA-ROMAGNA
L’obiettivo principale del progetto Bike To Work è la disincentivazione all’uso del mezzo privato, promuovendo l’utilizzo della bicicletta e di altre modalità di trasporto rispettose dell’ambiente. In quest’ottica, da settembre 2020, per incoraggiarne l’uso della bici, la Regione ha allargato fino ai Comuni con meno di 50mila abitanti la platea dei beneficiari dei contributi statali.
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.

FRIULI VENEZIA GIULIA

The region of Friuli Venezia Giulia offers an incentive scheme for private individuals with a prime corresponding to 30% of the purchase price, with a maximum amount of 200€. Link: https://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/ambiente-territorio/valutazione-ambientale-autorizzazioni-contributi/FOGLIA214/

Al fine di promuovere lo sviluppo di nuove strategie per un trasporto sostenibile sul territorio regionale e in particolare il miglioramento della vivibilità e della fruibilità delle aree urbane, in un’ottica di tutela dell’ambiente e di sviluppo economico eco-compatibile, la Regione ha previsto la concessione di specifici contributi per l’acquisto di una bicicletta elettrica a pedalata assistita nuova di fabbrica, fino a un massimo di 200 euro.
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.

VALLE D’AOSTA
La Giunta regionale ha approvato i criteri e le modalità per la concessione e l’erogazione dei contributi a soggetti privati esercenti -e non esercenti- attività economica, per l’acquisto di veicoli a pedalata assistita nuovi di fabbrica.
A fronte delle spese, sono concessi contributi pari al massimo rispettivamente, al 50 per cento della spesa ammissibile, nella misura massima di 700 euro, per ogni veicolo a pedalata assistita nuovo di fabbrica
Clicca qui per il link di presentazione della domanda.